Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
 
Cosa è la strage di Charlie Hebdo
  • Un attacco alla libertà di tutti
    34%
  • I fondamentalisti islamici sono un pericolo
    49,7%
  • Un complotto dei servizi segreti
    16,2%
 
Aggiungi commento
Lettera aperta a Dario Fo
domenica 1 dicembre 2013 23:49



Caro Dario,
ma che ci facevi su quel palco?
"Dobbiamo vincere e vinceremo". Che brutte parole. Sì, certo, c'era anche la parola "rivoluzione" che ti piace e piace anche a me. Però non è rivoluzione strillare che tutti sono morti, cadaveri. E se lo è non mi piace. Non mi piacciono i portatori di verità assolute ed indiscutibili, non mi piace chi non ha dubbi e non mi piacciono nemmeno le piazze quando non sanno che ripetere le parole del capo. Ecco sì, le parole del capo. Condivido rabbia e sdegno ma non posso condividere parole macabre e di macabra memoria.
Tu credo mi possa comprendere perché sai meglio di me quanto le parole siano anche contenuto. Allora scusami Dario per quello che ti chiedo. Ti chiedo di scendere da quel palco Compagno Dario. Scendi per favore.
Con l'affetto e la stima di sempre,
Vauro, 02/12/2013


Sulla rete sta girando una presunta risposta di Dario Fo alla mia lettera. Dico presunta perchè, vista la prosa retorica ed assai banale , sono certo che non puo' essere uscita dalla sua penna. Vauro, 03/12/2013


Leggi la risposta di Dario Fo (07/12/2013)

Commenti
  • Nicola Ronci 02/12/2013 alle 08:54:43 rispondi
    le parole del capo
    Guardi che le parole del "capo" gliele abbiamo dettate noi cittadini con mesi di discussione, e sono state tutte concepite per migliorare la vita di tutti e non i conti correnti o la carriera di alcuni dirigenti di partito. In più, il "capo" è un megafono e basta. Non è in parlamento e non ci andrà mai. Non espelle nessuno e non assume nessuno. Non c'è un "vice" né una classifica di aspiranti capi che prenderanno il suo posto. Ma soprattutto, i "grillini" non sono tifosi politici. Non mandano giù qualunque nefandezza purché la squadra vinca. Caro "compagno", La prendono in giro con un simbolo e quattro slogan e Le va bene così?
    Rinuncino ai soldi e alla carriera dimostrando che fanno politica per spirito di servizio e ne riparleremo.
  • Claudio Torre 02/12/2013 alle 09:09:00 rispondi
    Premesso che la stima nei tuoi confronti resta invariata, Dario Fo é un "compagno", come lo chiami tu Vauro, ravveduto, e su quel palco ci stava benissimo, te lo assicuro.
    Bisogna finirla di riportare ogni cosa, ogni parola ...ai "compagni" e ai "camerati" ...siamo nel 2014 quasi!!!
    E' anche questa la rovina del nostro paese!!!!
    Continuerò personalmente ad esser antifascista, certo, ma bisogna schiodarsi dal pensiero comunista più obsoleto e ragionare in termini diversi.
    Con affetto...
  • Anonimo 02/12/2013 alle 09:10:54 rispondi
    Caro Vauro
    Non credo, caro Vauro che le tue parole siano esenti da partitismo e/o rancore verso un "Nobel" che sie è schierato apertamente con un movimento veramente democratico. Non credo, caro Vauro, che tu ti sia dimenticato quante "brutte parole", come tu le definisci, siano state più volte proninciate da PCI, PDS, PD e via dicendo. Non credo caro Vauro, che proprio tu, libero pensatore e comico irriverente verso corrotti e mafiosi, abbia avuto il coraggio di chiedere a Dario di scendere da "quel" palco. Allora scusami Vauro per quello che ti sto chiedendo ... pensa e rifletti qualche minuto in più prima di chiedere ad altri quello che tu NON farai MAI. Ti seguo sempre con stima, leggermente diminuita.
    Piero
  • Giovanna da Agrigento 02/12/2013 alle 09:19:24 rispondi
    Lettera di Vauro a Dario Fo
    Caro Vauro,
    io ti voglio bene, ma perché te la prendi con Dario Fo? avresti preferito che restasse nel "cerchio magico"di un Pd che da anni non sa scegliere e se lo fa ,sceglie sempre quello che noi avremmo scartato? Pensa al caso Cancellieri. Tu che avresti fatto? Se ti conosco, avresti voluto le dimissioni come tutti noi cittadini comuni. E allora? anch'io come te sono nata e cresciuta nella sinistra ( spesso extraparlamentare) ma adesso vedo che tutti, ma proprio tutti i partiti hanno commesso almeno un furto alle nostre casse, mentre la gente ha fame e si dispera. E mentre tutti rubano i 5 stelle, seppure in mezzo a tanti casini,sono GLI UNICI CHE RESTITUISCONO SOLDI AI CITTADINI. Non mi preoccupa il rischio dittatura, tanti anni di sinistra mi hanno insegnato come difendermi e reagire. PENSACI. Con affetto, stima e simpatia. Giovanna da Agrigento
  • Anonimo 02/12/2013 alle 09:32:58 rispondi
    le parole del capo
    Il capo siamo noi, i cittadini...Dario e Beppe riportano le nostre parole. Evitate di dire sempre le stesse cose. Utilizzate la vostra testa, fatevi venire delle idee e condividetele con i cittadini della rete, così forse arriveranno in Parlamento. Vauro, sei una persona troppo intelligente per non capire che il Movimento è l'unico, in questo momento, che dà voce ai cittadini, non alle caste, non ai potenti, ma ai cittadini onesti.
  • Fabio V. 02/12/2013 alle 09:49:29 rispondi
    tifoseria o ideologia?
    Caro Vauro,
    aggiungo solo una cosa ai gia' ottimi commenti pervenuti.
    Se proprio proprio hai bisogno di identificarti in qualcosa/qualcuno "di sinistra", se ancora hai bisogno di questa ideologia (o tifoseria?), allora ti tranquillizzo:
    al V3day di ieri, tra bandiere della pace, no tav, ambientalismo, pacifismo, solidarieta', anti globalizzazione, movimento occupy wall street, Dario Fo, musica dal mondo e un certo De Andre'(anche se e' solo il figlio...), ho visto davvero molta "sinistra" e niente destra.
    Puoi stare tranquillo.
  • Matteo Maria Zoccoli 02/12/2013 alle 10:09:45 rispondi
    Caro Vauro
    Caro Vauro , scendi dal palco .
    Ti prego scendi da quel carrozzone novecentesco che sotto il nome di sinistra e' in buona parte responsabile delle sperequazioni della nostra società.
    Scendi , da quel modo antico di fare politica fondando partiti nuovi .
    Scendi, da quel modo essere assolutamente sempre contro tutto e tutti .
    Perche' se non lo fai , mio caro Vauro , ho un'informazione per te: Quel carrozzone e' diretto verso un baratro , questo baratro si chiama Populismo .
    Sinceramente non mi aspettavo un affronto cosi' diretto , da parte tua poi , ad un movimento che sicuramente avra' le sue pecche, ma che ogni giorno attira e da spazio a tante persone in un contesto in cui le persone sono sempre state sacrificabili e sacrificate , quello politico.
    Quello che dispiace e' che una persona come te , un attivista da sempre , uno che ha manifestato perfino in Cile contro Pinochet , non si renda conto di quale ricchezza sia oggi un movimento che riesce a portare la gente in piazza. Questo , forse e' il vero dramma che alcuni vorrebbero risolvere con la rottamazione ; l'essere non piu' elastici , l'essere ormai fossilizzati su posizioni . Sempre quelle da 40 anni. Ma a noi giovani che ci resta ? se non sperare in un futuro migliore, in una politica a misura di persona , in una politica partecipativa .
    La liberta' e' partecipazione cit.

    ps.
    In un mondo veloce come il nostro ; arrendersi a sentimenti di diffidenza , solo perche' non lo si riesce a seguire e' purtroppo una grave colpa per un cittadino attivo come te.
  • Stefano Salmasi 02/12/2013 alle 10:14:20 rispondi
    Caro Vauro, premetto che le tue vignette mi rallegrano la vita da sempre e che ti stimo per la tua onestà, mi dispiace però vederti attaccato a dei valori che non esistono più (e non sono mai esistiti in realtà), perchè il VERO comunismo non è mai stato applicato in nessuna società. Dici che non ti piacciono i portatori di verità assolute e le piazze che ripetono le parole del capo, io ricordo i miti della sinistra: STALIN, MAO, POL POT, che parlavano alle piazze (a cui tutti si inchinavano compreso il PCI), ricordo tutta la propaganda intellettuale che li facevano sembrare dei CAPI INFALLIBILI ma ricordo anche i gulag, i campi di recupero o di sterminio che non SONO serviti a cambiare la società corrotta ma a torturare e a far morire semplici cittadini che credevano in un ideale di cambiamento, nello stesso modo di Pinochet, Hitler o dei generali argentini. Credo che nella storia con il senno del poi tutti sono bravi a criticare e a condannare, penso però che bisogna agire con onestà e obbiettività di fronte ai cambiamenti che proprio la storia ci impone e ti domando: CHE ALTERNATIVA ABBIAMO AL M5S per far uscire questa povera ITALIA da questa crisi economica ma sopratutto MORALE? PROVA A SALIRE SUL PALCO!!!!!! UN ABBRACCIO A PUGNO CHIUSO STEFANO
  • gianni santi 02/12/2013 alle 10:36:48 rispondi
    pensiero
    Vedo che scrivono e rispondono solo anti comunisti,io nel mio piccolo vado controcorrente,hai ragione Vauro una lettera bella,ponderata e logica...scusate ma dove sta' la liberta'del movimento Grilliano??Dove esiste solo il capo..che risponde alle teorie del Casaleggio....la mente e il braccio??? Continuo io la lettera del caro compagno ...caro Dario..tu ormai nn sai cosa fare per metterti in luce scegli cavalli di battaglia ambigui,che solamente sputano,in una situazione che ormai e facile sputare e criticare..piuttosto scendi in piazza con la vera sinistra,con i lavoratori,con la fiom,con la camusso,con noi Comunisti con i giovani senza futuro,con ipensionati,con chi ha superato i 50 anni e che sono esclusi dal mondo del lavoro..caro Dario ricorda ,e tu lo sai benissimo.essendo un uomo di cultura che i Mussolini di turno..i vinceremo sono stati squalificati dalla vita pubblica e dalla storia...nn farli ritornare.......comunista fino alla,ultimo mio respiro grazie......

            
  • Carmine 02/12/2013 alle 10:43:57 rispondi
    Caro Vauro,gli unici che credeno ancora alla sinistra ed al comunismo,sei tu e Berlusconi. Mi fai tenerezza.
  • Erre Esse 02/12/2013 alle 11:28:47 rispondi
    Caro Dario
    Caro Vauro, ti apprezzo e ti ho sempre apprezzato per quello che fai e ti reputo una persona seria nonostante qualcuno potrebbe obiettare che sei solo un "vignettista".
    Il M5S e specialmente Grillo è stato sempre etichettato come "comico" in senso dispregiativo, capisci bene meglio di me.
    E poi quale sarebbe l'alternativa? Renzi, Cuperlo o Civati? Oppure in Nuovo Centro Destra con Alfano? ...non scherziamo per favore.
  • Gianni Ciacci 02/12/2013 alle 11:56:24 rispondi
    Vauro il normalizzatore
    Caro Vauro,ti ho ammirato per tanti anni,per le tue indiscusse capacità artistiche e creative,per il coraggio di denuncia quando tutti a sinistra si volgevano altrove, per le iniziative umanitarie e l'alto valore morale che in me hai sempre suscitato, ma questa critica a Dario (avrei compreso la critica a Grillo) mi sconcerta e svilisce tutto quanto da te fatto portandoti alla mera gelosia e natalgia di un passato che non può più tornare,e non per motivi anagrafici(e Dario lo dimostra). La tua denuncia dai salotti da oggi inizia a puzzare di normalizzazione. Spero in un ravvedimento, con rammarico Gianni Ciacci siena
  • Anonimo 02/12/2013 alle 11:56:54 rispondi
    Caro Compagno Vauro Prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr Vaffanculoooooooo
  • Anonimo 02/12/2013 alle 12:03:12 rispondi
    Vauro, non andar più da Santoro che ti fa male!
    Ancora comunista duro e puro?
    Dario è uno di noi, quelli oltre, malgrado abbia anni più di te.... tu invece ancora lì? destra sinistra centro .............. buoni vs cattivi!
    Sveglia caro mio, il mondo va avanti malgrado le tue vignette e la prosopopea di Santoro.
    Scendi da quella cattedra e vieni in piazza con noi!
    Con l'affetto e la stima di sempre.
  • tino 02/12/2013 alle 12:12:26 rispondi
    e se invece di dire a FO di scendere , salissi tu sul carro a fare da moderatore per le cose che non vanno ?
  • Carlo Marzi 02/12/2013 alle 12:42:58 rispondi
    ...es kommt drauf an, sie zu verändern
    E poi c'è chi invece scrive le lettere.
  • Anonimo 02/12/2013 alle 12:49:27 rispondi
    Chi ha bisogno di mettersi in luce un nobel o chi si attacca anche alle briciole di sponsor multinazionali come wind? La Camusso salvera noi poveri cristi con i finti scioperi di 8 ore che servono solo per sbollire gli animi e mantenere tutto cosi com'è, quando indiranno uno sciopero a oltranza riprenderò la tessera della CGL,io non c'è l'ho con te ma con quei farabutti che vi manovrano per impedire il cambiamento.
  • Anonimo 02/12/2013 alle 14:04:47 rispondi
    Vauro, non andar più da Santoro che ti fa male!
    Ancora comunista duro e puro?
    Dario è uno di noi, quelli oltre, malgrado abbia anni più di te.... tu invece ancora lì? destra sinistra centro .............. buoni vs cattivi!
    Sveglia caro mio, il mondo va avanti malgrado le tue vignette e la prosopopea di Santoro.
    Scendi da quella cattedra e vieni in piazza con noi!
    Con l'affetto e la stima di sempre.
  • Marco66 02/12/2013 alle 14:12:00 rispondi
    "caro Dario..tu ormai nn sai cosa fare per metterti in luce"

    Inutile discutere con gli idioti, conoscono meglio l'argomento e vincono per esperienza!

    uvu
  • Gianni Ciacci 02/12/2013 alle 14:31:24 rispondi
    il''piatto''
    ....dopo tutti questi post io mi guarderei bene prima di sputare nel piatto dove si mangia da anni o speri in Sallusti e Belpietro per il futuro?
  • Daniel 02/12/2013 alle 14:40:26 rispondi
    vauro dovresti riflettere meglio
    caro vauro,

    vale proprio la pena di risponderti, secondo me non ti stai rendendo conto di quello che sta succedendo a milioni di persone e giovani che non hanno piu futuro
    a questo punto devo constatare che sei tale e quale a tutti quelli che non hanno problemi e quindi non vogliono cambiare niente
    i compagni adesso sono quelli del movimento 5 stelle e se non te ne redni conto forse e` perche` sei invecchiato oppure come dicevo devi avere qualcosa da perdere
    Dario Fo rimane un compagno mentre tu a questo punto non so che cosa sei
    e nessuno ti chiede di far parte del Movimento 5 stelle
    ma non hai nessun diritto di chiedere a nessuno di pensarla come te appellandoti al concetto di compagno
    che veramente tu compagno non sei

    un ammiratore delle tue vignette
    Daniel
  • Marcoddio 02/12/2013 alle 14:56:00 rispondi
    mesi di discussione sul Portale inesistente... ma vaffa day.
  • Lucifero 02/12/2013 alle 15:05:02 rispondi
    VAURO LEGGITI IL BLOG DI GRILLO PIù SPESSO, MAGARI CI TROVI COSE COSì

    "Non posso darti soluzioni Non posso

    darti soluzioni per tutti i problema della

    vita Non ho risposte per i... tuoi dubbi o

    timori, però posso ascoltarli e dividerli

    con te Non posso cambiare né il tuo

    passato né il tuo futuro Però quando

    serve starò vicino a te Non posso evitarti

    di precipitare, solamente posso offrirti la

    mia mano perché ti sostenga e non cadi

    La tua allegria, il tuo successo e il tuo

    trionfo non sono i miei Però gioisco

    sinceramente quando ti vedo felice Non

    giudico le decisioni che prendi nella vita

    Mi limito ad appoggiarti a stimolarti e

    aiutarti se me lo chiedi Non posso

    tracciare limiti dentro i quali devi

    muoverti, Però posso offrirti lo spazio

    necessario per crescere Non posso

    evitare la tua sofferenza, quando

    qualche pena ti tocca il cuore Però

    posso piangere con te e raccogliere i

    pezzi per rimetterlo a nuovo. Non posso

    dirti né cosa sei né cosa devi essere

    Solamente posso volerti come sei ed

    essere tuo amico." Jorge Luis Borges
  • bingo 02/12/2013 alle 15:24:16 rispondi
    se qualcuno si chiedesse chi è il nobel tra i due, da queste righe ottuse lo evince chiaramente
  • Anonimo 02/12/2013 alle 16:02:45 rispondi
    Lo chiami un 'movimento veramente democratico'. Ma lo sai come vengono scelti i prossimi candidati del MoVimento? Senza voto, senza web e senza assemblea pubblica ma a tavolino, da parte di un gruppo ristretto di eletti locali. Ti sembra democrazia questa?
    E poi, mi sai spiegare perché al sistema operativo predisposto per partecipare alla scrittura delle Leggi proposte dal Movimento possono accedere solo le persone iscritte al portale del MoVimento 5 Stelle entro il 30 giugno 2013?
    E di tutte le 'espulsioni' che ci sono state, che dici?
  • Marco 02/12/2013 alle 16:03:02 rispondi
    Vauro, scendi dal pero.....
    W Fo, ma W insieme a lui tutti gli artisti, le persone di cultura, le persone comuni che grazie alla curiosità, al talento, allo studio sono capaci di rimanere giovani. Sono capaci di guardare ai fatti, analizzarli e intuire dove soffia il cambiamento. Sanno riconoscerlo.
    Tu Vauro, sei ancora invece appesantito dalle tue belle ideologie morte che ti porti appresso e sei quasi risentito, sì, risentito (e lo si capisce dalla lettera a Fo) perchè credevi che l'unica rivoluzione possibile era quella comunista (sui risultati meglio che non faccia commenti, ma solo esempi... Fidel Castro) e invece la rivoluzione in questo paese la sta facendo gente di buona volontà, gente onesta, gente caparbia, come i Pizzarotti, i Di Battista o le Silvana Carcano....
    Mi spiace Vauro, scendi giù dal pero. Fai ancora in tempo.
  • Anonimo 02/12/2013 alle 16:23:10 rispondi
    Ma questa gente che sta facendo la 'vera' rivoluzione, mica va a mangiare alle mense della Camera e del Senato?
  • corista 02/12/2013 alle 16:44:34 rispondi
    smacchiatori.....
    sono perfettamente d'accordo con te Vauro.
    Per ora l'unico effetto di sto gran successo dei grillini è stato una bella flebo rivitalizzante a berlusconi e il governo letta. Complimenti, potevate stravolgere l'italia (tenendo per le palle il PD) con tre/quattro riforme strutturali che non capiterà più un'occasione simile.
    Invece si sono accontentati di smacchiare le macchie al giaguaro. E il bello è che se ne vantano.
    Complimenti
    clap clap
  • Gianni 02/12/2013 alle 17:00:56 rispondi
    Caro Vauro, con tutta la stima possibile ti chiederei di riflettere sulle cose positive che la piazza di Genova ha detto.
    Parole che dalla TV agli altri Media nessuno dice più.
    Ieri a Genova accanto a me persone di sinistra e altre meno, accomunate dallo sdegno e dal risentimento.
    L'obiettivo è scalzare questi delinquenti dai posti di potere nei quali far sedere dei cittadini normali, non certo Grillo o Casaleggio che nemmeno in Parlamento stanno.
    Basta con le ipocrisie e con la difesa delle ideologie ormai morte.
    Chi le ha uccise non era a Genova ieri, non era a Torino o a Bologna.
    Cerca altrove la malafede!
  • Cosimo Pagliara 02/12/2013 alle 17:04:36 rispondi
    Lettera aperta a Vauro Senesi
    Caro Vauro, ho trovato sgradevole la tua lettera aperta, e non per le parole a Dario Fo, ma per il velato insulto, spero involontario, che hai rivolto a tutte le persone che ieri erano a Genova; oltretutto trovo molto strano che provenga proprio da te, che in altre occasioni, pur rimanendo fedele alle tue idee, hai difeso il Movimento quando ti trovavi di fronte alla cattiva informazione.
    Io ieri a Genova c'ero, e non ero lì per farmi indottrinare, nè per ripetere le parole del "capo". Ieri a Genova non c'era rabbia, non c'era indignazione, ma c'era tanta voglia di cambiamento, c'era desiderio di ascoltare chi, e non sto parlando di Grillo, ha proposte alternative a quelle che ci vengono sempre indicate come le uniche possibili.
    Trovo molto superficiale minimizzare la manifestazione di ieri con tristi e poco edificanti episodi del passato che ho sempre disapprovato, ed io che sono sempre stato democratico trovo offensivo il mio accostamento ad altre piazze che nulla avevano di democratico.
    Pertanto sono io che le chiedo compagno Vauro come mai lei ieri non era su quel palco, o quantomeno in quella piazza, in mezzo alla gente comune, a quelle persone che secondo me sente molto vicine perchè soffrono, amano e affrontano problemi che ha vissuto il sig. Senesi prima di diventare famoso semplicemente come Vauro; perchè, rubando le parole di un grande giurista come Rodotà, partecipare ieri non avrebbe minimamente fatto perdere la propria identità, ma al contrario, l'avrebbe rafforzata.
  • Mirko Dancelli 02/12/2013 alle 22:24:40 rispondi
    Attività e proposte M5S in Parlamento
    Ciao a tutti, ecco il link ad una mia panoramica sulle attività parlamentari del M5S (fino al 13 novembre), articolate per macro aree tematiche.
    Il documento è consultabile online, senza la necessità di scaricarlo, e scrivendo una parola che identifica un tema di vostro interesse (ad esempio Imu, pensioni d'oro, inceneritori ecc ecc) nella casella "cerca", si evidenziano le pagine in cui si parla delle proposte del M5S su quel tema...informarsi per deliberare!!!
    ps: se un link non dovesse attivarsi direttamente (come nel caso dei link al sito di Beppe Grillo o quelli particolarmente lunghi a pagine Facebook o ai siti di Camera e Senato) lo dovete semplicemente copiare...

    Mirko.

    https://docs.google.com/file/d/0BzdK9PHOiGx0THhXcm5XYTUxUEE/edit?pli=1
  • Simone Paoletti 03/12/2013 alle 10:37:50 rispondi
    Caro Vauro, non pensi mai a quanto sia autoritario chi si intasca il tuo voto per approvare TAV, F35, missioni militari, Fiscal Compact, condoni miliardari ai concessionari di Slot Machine, pensioni d'oro, distruzione del Welfare, peculato sistemico, allisciamento dei potenti e prepotenti dell'Ilva? O a quanto sia qualunquista e pericoloso chi rimuove ogni giorno questa realtà per continuare a votarli? I temi trattati sul palco di ieri e portati avanti dal M5S sono quelli che la cosiddetta sinistra ha gettato nel cesso per curare ben altri interessi e spolparsi il Paese. Se Dario Fo, uno dei pochissimi intellettuali liberi di questo paese, salisse sui loro palchi scommetto che Vauro non avrebbe nulla da ridire...
  • Mario detto Devanandan 03/12/2013 alle 12:05:06 rispondi
    Caro Vauro
    Cosa ci facevi a Servizio Pubblico mentre la sinistra si preparava a prendere ordini da Berlusconi. Non ti dico di scendere continua con i tuoi disegni, tanto ci siamo rassegnati ai tuoi orizzonti limitati (PD meno L).
  • Oumar 03/12/2013 alle 12:06:29 rispondi
    caro dario
    Vauro per tutta la vita ! Come fate a non capire che la critica non è alla gente che affolla le piazze ma ai capipopolo che strillano ? Grillo è il peggior concentrato di megalomania che oggi si possa trovare sul mercato, un misto Mussolini/Bossi/Berlusconi condito da volgarità e ignoranza spacciata per saccenza. La furbizia del soggetto offende chi cerca di far prevalere il principio "una testa un voto" sul "ghe pensi mi". E Dario Fo dovrebbe avere il coraggio di riconoscere di "avere sbagliato cavallo": non è un purosangue è un ronzino che si è arricchito con il sistema e ora cerca di rifarsi una verginità, s'incazza per gioco sfruttando veri poveri e veri incazzati. Quello che scrive Borges è sacrosanto...ma Grillo non è la risposta, Grillo è il problema
  • Lelio62 03/12/2013 alle 13:23:12 rispondi
    POVERO VAURO

    Eh si, povero Vauro! dico così perché capisco la sua ingenuità, il suo genuino fondamentalismo di sinistra, di una sinistra che si è lasciata corrompere con piena consapevolezza dall'agio del compromesso storico, prima, e delle larghe intese, poi, ben prima che i governi Monti e Letta ne sancissero l'esplicito abbraccio con le destre.
    se solo il povero Vauro aprisse un pochino gli occhi e le orecchie forse vedrebbe i caldi e comodi maglioni di cashmere del "compagno" Bertinotti (con contorno di vitalizi e privilegi vari) ed ascolterebbe i discorsi accomodanti del "sinistro" Vendola che si rivolge con tono suadente agli amici capitalisti.
    continua a sognare povero Vauro, un giorno forse ti sveglierai ed apprezzerai la saggezza, quella si davvero lucida e rivoluzionaria, del grande Dario Fo
  • Anonimo 03/12/2013 alle 14:16:24 rispondi
    parole
    Ho sentito dire a Grillo anche pasta, tempo, musica. Parole usate anche da Mussolini!

    Bravo Vauro vota i compagni nucleari, pro-tav, pro.inceneritori ecc ecc .

    E dire che una volta vi credevo alternativi ma siete ideologicamente vecchi dentro.
    Dov'è finito il "CUORE"?
    Che pena!
  • Max da Pau 03/12/2013 alle 15:29:22 rispondi
    Il vecchio comunista ha sempre ragione
    Caro Vauro,

    tu mi sei simpatico e ammiro e rispetto i tuoi ideali, ma come ho bloggato qualche giorno fa proprio qui nel Fatto, i vecchi comunisti ormai mi fanno tenerezza che, vista la situazione dell'italia oggi, si trasforma in rabbia.

    I comunisti come te sono rimasti aggrappati ad un epoca che non c'è più con degli ideali che in parte, soprattutto nella loro realizzazione politica, sono obsoleti se non pericolosi. La rivoluzione comunista si è sempre trasformata in una rivoluzione di pochi "eletti" di partito.

    Forse non hai ancora capito che se vuoi fare una rivoluzione democratica devi passare attraverso il parlamento. O forse preferisci prendere le armi e all'urlo bolscevico attaccare i palazzi del potere? Per una rivoluzione democratica ci vogliono i parlamentari e quindi i voti. Quanti voti ha avuto l'estrema sinistra nelle ultime elezioni? Quanti rappresentanti ha ha nelle istituzioni. Quale potere ha oggi la sinistra nel parlamento? Zero. O forse qualche frazione decimale grazie a qualche deputato del PD-Sel ancora di sinistra.

    Io sono stufo della gente come te che parla ancora di destra e sinistra. Di comunismo contro fascismo. Perché sino ad ora l'unica cosa che siete riusci a fare è mantenere lo status quo dei vecchi poteri, da quello democristiano a quello berlusconiano.

    Ed inoltre mi infastidisce la tua supponenza sinistrorsa di essere gli unici portatori di idee nuove e di cambiamento. Di vedere il fascismo in ogni cosa che non sia rossa.

    Il Movimento 5 Stelle è ricco di attivisti indipendenti, liberi e con proprie idee. Aperti all'integrazione, al cambiamento, alla solidarietà. Intransigenti alla corruzione, al clientelismo, all'egoismo, all'individualismo.

    Sono anni e anni che Grillo copia le mie idee e i miei ragionamenti. Incredibile, non so come faccia, credo che mi spii da lungo tempo. Forse la gente che vota M5S e segue i comizi di Grillo ha idee che coincidono con le sue e non idee nate dalle sue. Un attivista 5 Stelle non può avere questa grande facoltà? Solo i comunisti possono dire di aver trovato in Marx, e poi in Lenin, e poi in Stalin, degli interpreti del loro pensiero e non degli inculcatori di idee?

    Ma no, non è possibile. Anche un premio Nobel per la letteratura è solo un poveraccio ammaliato dal fascino dell'incantatore fascista.

    Già, hai ragione tu. Hai sempre ragione.
  • Maurizio 03/12/2013 alle 17:44:24 rispondi
    Vauro Dario Fo` non e` un Panda.
  • Maurizio 03/12/2013 alle 17:44:25 rispondi
    Vauro Dario Fo` non e` un Panda.
  • Anonimo 03/12/2013 alle 19:31:11 rispondi
    Lettera a FO
    Caro Vauro,
    hai tutto il mio sostegno.
    Di unti dal signore ne abbiamo già avuti.
    Quando la megalomania viene spacciata per giusta linea strategica e il delirio della follia per saggia lucidità, allora siamo messi proprio male.
    Con simpatia.
    Ginati
  • Alessio Panda 03/12/2013 alle 19:59:03 rispondi
    Ti stimo
    Carissimo ed immenso Vauro, amo la tua satira tantissimo e come te mi sento un Panda. Dello stesso colore. Pensa che tra gli 8000 e più panda ci sono anche io ma...
    sono 10 anni che voto rifondazione comunista ed ora mi trovo un movimento giovane, di ragazzacci indisciplinati che praticamente hanno lo stesso programma economico e sociale del partito che ho sempre votato molto volentieri. Io vedo giovani che rinunciano a grossa parte del loro stipendio, ai rimborsi elettorali ed a mille vantaggi. Vedo solo tanto tanto buon senso e voglia di consegnare ai nostri piccoli figli un paese migliore. Non ho idea se ci riusciranno ma avranno anche il mio appoggio al prossimo giro elettorale.
    Il futuro appartiene a chi ha il coraggio di cambiare.
    Ti voglio bene
  • Anonimo 03/12/2013 alle 20:56:21 rispondi
    Caro Vauro
    Caro Vauro, ho il timore che in Dario Fo sia riemersa un'affezione verso personaggi forti o meglio ancora, uomini forti.
    Questo purtroppo non pertiene alla sfera della ragione ma della emozionalità.
    Auguri a te che rimani libero.
  • Teo 04/12/2013 alle 00:47:06 rispondi
    Ma che frase?
    http://www.youtube.com/watch?v=5PO1d-Wh4VM&feature=youtu.be
    Questo è il discorso che forse non ti sei degnato nemmeno di ascoltare.
    Non dice mai né "dobbiamo vincere" né "sono tutti morti".

    In compenso parla di truffa dei rimborsi elettorali, inceneritori, energia, informazione, innovazione, scuola, felicità, piano energetico e rinnovabili; Fincantieri, Eni, equitalia, redditometro ai politici, irap, reddito di cittadinanza, differenza Reddito - lavoro, sindacati, debito pubblico, banche, referendun sull'euro, eurobond, microcredito alle piccole medie imprese, made in Italy, abolizione finanziamenti alle multinazionali, abolizione pareggio di bilancio e tetto del 3%, andamento del PIL e del Debito pubblico dall'introduzione dell'euro; sovranità monetaria ed economica, figli che emigrano, industrie che delocalizzano, aziende di telecomunicazioni spolpate e svendute all'estero, licenziamenti, acqua ed elettricità cedute per i prossimi decenni a società straniere, scuola pubblica, sanità pubblica svenduti. Multiutility e municipalizzate svendute ai privati. Giustizia, bioedilizia, abolizione delle province, F35, missioni in Afganistan, accorpamento comuni, referendum sulle regioni.

    Ma possibile che non lo vedi?
    Forse non lo vuoi vedere, e sei talmente contrario al M5S che vedi solo ciò che non ti piace, e lo vedi anche dove non c'è.
    Mi rendi proprio triste perchè ti stimo.
  • Teo 04/12/2013 alle 01:11:34 rispondi
    Possiamo essere incazzati?
    Grillo e gli attivisti hanno raccolto 350mila firme per il parlamento pulito e 1.300.000 firme per l'abolizione del finanziamento ai giornali. Tutte ignorate dai partiti.
    Hanno appoggiato i referendum per l'acqua pubblica. Ignorato dai partiti.
    Sono entrati in 160 in parlamenti ed hanno già presentato centinaia di leggi ed emendamenti, tutti ignorati dai partiti.
    E secondo te quello che non accetta il confronto è Grillo, non sono i partiti come il pd che han sempre ignorato le sue proposte e quelle degli eletti, anche se totalmente di buon senso.
    I partiti, compreso il pd che ti invita sui palchi delle feste dell'unità a cui non disdegni di andare, sono decisamente più dittatoriali del M5S. I sacri centri di potere del pd sono quelli che hanno garantito Berlusconi per 20 anni, e se adesso non c'era il M5S sicuramente sarebbero andati avanti a farlo come han fatto per Alfano e la Cancellieri "perchè lo voleva Letta".
    Come lo chiami un partito in cui tutti si dicono contro la Cancellieri, ma poi votano come gli ha detto il capo???

    Se te piace così.... Tieniteli!
  • paolo canupakis 04/12/2013 alle 15:30:49 rispondi
    vauro sei un polulista, stacce!
    se lo dicono i grillini hahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahaha