Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
 
Cosa è la strage di Charlie Hebdo
  • Un attacco alla libertà di tutti
    37,4%
  • I fondamentalisti islamici sono un pericolo
    44,7%
  • Un complotto dei servizi segreti
    17,8%
 
Aggiungi commento
Da laico dico viva il Papa!
martedì 10 settembre 2013 15:50

"Se di fronte alla minaccia di una nuova guerra, la laicità significa indifferenza, allora viva il Papa". Con queste parole il vignettista Vauro Senesi, firma anche di Globalist, ha commentato qualche giorno fa, a margine dell'evento organizzato alla Versiliana per ricordare don Andrea Gallo, l'offensiva diplomatica portata avanti da Papa Francesco, l'unico, a quanto pare, a spingere davvero per una soluzione politica e pacifica della crisi siriana.

Sappiamo tutti che sei dichiaratamente laico, quindi la frase "viva il Papa" è uno scherzo, una provocazione o la pensi veramente così?

La penso così. Quello che intendevo dire è che in questo momento la laicità, che prima ritenevo un valore, sembra diventata il paravento per l'ignavia, per l'indifferenza per il cinismo, un elemento di arretratezza. Basta vedere l'uso che se ne fa in politica, soprattutto in relazione alla questione della pace. Quando un Papa come questo, invece, ovviamente da un punto di vista religioso, ma anche da un punto di vista umano e sociale, spende con passione sia la sua figura sia l'incitamento alla mobilitazione contro la guerra, allora io credo che questa azione abbia un grosso valore.

Una delle sue ultime vignette si intitola Il Papa sfida la guerra". Cosa pensi delle parole pronunciate in questi giorni dal Papa in merito proprio alla crisi siriana?

Il nunzio apostolico all'Onu ha dichiarato, dopo le parole del Papa sul commercio delle armi, che solo nel 2012 sono stati spesi per gli armamenti 1750 miliardi di dollari. In questo momento il Papa e il Vaticano sono l'unica voce che si fa sentire e che chiama alla mobilitazione contro questo incubo che è l'ennesima guerra della quale siamo a ridosso.
Io credo che se la politica difendesse i valori alla base della nostra vita, la pace, l'istruzione ma anche la difesa della nostra Costituzione, con la stessa carica etica e morale con la quale il Papa ha preso pozione contro la guerra, questo Paese starebbe molto meglio. Allora sì che potrei ancora vantarmi della mia laicità. In questo momento la laicità non mi sembra più un valore.

Pensi che le parole di Francesco, unite a quelle degli alleati che spingono per una soluzione diplomatica, faranno breccia nel Congresso degli Stati Uniti?

Non ho la palla di cristallo. Dove sicuramente faranno breccia queste parole sono le coscienze dei popoli, che contano e possono arrivare a incidere anche nelle scelte dei potenti.

Parlando di potenti, cosa ne pensi dell'operato di Barack Obama, nel quale in tanti avevano riposto le speranze e che invece si sta dimostrando solo un nobel per la pace guerrafondaio, che per primo ha colto la palla al balzo per difendere, magari, quelle lobby che lo hanno portato al potere?

In tempi non sospetti, quando tutta la sinistra si innamorava di Obama ero già molto cauto. Una cosa è ovvia. I presidenti americani, simpatici o antipatici che siano, sono eletti dalle grandi lobby finanziarie ed economiche, tra le quali quella dei petrolieri e quella delle armi, che sono le più potenti. Basti pensare che Obama, il premio nobel per la pace, non riesce a fare nel suo Paese una legge decente contro l'acquisto delle armi da fuoco e delle armi automatiche.
I nobel per la pace ultimamente sono stati sprecati. Io ricordo il nobel per la pace a Yitzhak Rabin, che inaugurò, nella prima intifada, la politica "Spezzeremo loro le ossa!", e non è stata solo una metafora o una minaccia: è proprio quello che accadeva e io l'ho visto con i miei occhi. È grottesco, come pure il premio nobel per la pace all'Europa, che non ha mai fatto tante guerre come nell'ultimo periodo. Come tutte le guerre contemporanee si sa quando iniziano, ma non quando finiscono e l'Europa non ne ha conclusa una. Non lo rischio, ma se mi proponessero il nobel per la pace penserei di aver fatto qualcosa di male.

Eleonora Ferroni
Leggi l'intervista su Globalist

Commenti
  • Anonimo 11/09/2013 alle 02:21:39 rispondi
    solo adesso si spende"
    la guerra in siria c'e' da due anni, il papa poteva spendersi da subito, appena eletto, non solo quando gli usa fanno la voce grossa
  • Anonimo 11/09/2013 alle 02:21:42 rispondi
    solo adesso si spende"
    la guerra in siria c'e' da due anni, il papa poteva spendersi da subito, appena eletto, non solo quando gli usa fanno la voce grossa
  • ennio romolo epifania 11/09/2013 alle 09:31:01 rispondi
    Madri di Plaza de Mayo su Bergoglio: "sono fascisti", "spazzatura"
    http://vnews.eu/blog/2013/03/14/madri-di-plaza-de-mayo-bergoglio-macri-bendini-rappresentano-la-dittatura/
  • Anonimo 13/09/2013 alle 16:09:48 rispondi
    VAURO
    BEL PENSIERO DI VAURO CHE CONDIVIDO PIENAMENTE, NON CONDIVIDO ALCUNE AFFERMAZIONI CHE...POTEVA PARLARE PRIMA...PORCA MISERIA, SIAMO PROPRIO STUPIDI , VERO?
  • Anonimo 13/09/2013 alle 16:18:34 rispondi
    E se mio nonno avesse le ruote..
    "Se di fronte alla minaccia di una nuova guerra, la laicità significa indifferenza, allora viva il Papa"

    Laicità non significa indifferenza.
    Fine.
  • Anonimo 14/09/2013 alle 12:57:35 rispondi
    cervello tiltato
    Vauro Vauro .. come si può credere a un politico eletto CAPO dagli stessi compari politici che mai hanno Dato Prova di essere Credibili???
    lo stesso vale per,, come si può credere a un PAPA eletto dagli stessi COMPARI di CHIESA che sono macchiati dei più brutali, crudeli e atroci crimini fino alla PEDOFELIA, degli ultimi 1000 anni???
    la Laicità.. è come.. *Giustizia e legalità da sempre Non Legano*!!!!!!!
    Un Vero Laico Non Crederà mai a un SOMMO SACERDOTE=(finto agnello,) che dice "abbasso la guerra",, Finchè Non Ha Dato Prova che la sua CHIESA Non ha AZIONI nella fabbricazioni di ARMI chimiche o meccaniche che siano,!!!!x4
  • Anonimo 14/09/2013 alle 14:07:59 rispondi
    Tranquillo, ti passerà non appena vedrai i cardinali che benedicono le armi e le navi da guerra
  • Margherita 14/09/2013 alle 16:19:12 rispondi
    intervento in favore della pace
    Anche le altre chiese hanno sollevato le loro voci contro la guerra in Siria, solo che non trovano spazi nei media italiani