Giusto giocare i mondiali in Brasile?
  • Giusto, il calcio in Brasile è popolare
    10,6%
  • Sì, ma andavano evitato sprechi
    32,3%
  • No, è un'offesa al popolo
    19%
  • No, i mondiali non sono più sport ma business
    38,1%
 
Aggiungi commento
Fornero apre alle coppie gay
sabato 19 maggio 2012 12:07

''LA POLITICA'', puntata n.24 di Servizio Pubblico 17 maggio 2012
GUARDA IL VIDEO

www.serviziopubblico.it

Commenti
  • Crios 19/05/2012 alle 12:39:13 rispondi
    Grande
  • Anonimo 22/05/2012 alle 19:35:21 rispondi
    Mi pare che gli operai ne abbiano raggiunti parecchi di diritti. Le coppie gay nemmeno uno. E gli operai corrono spesso meno rischi di altre figure lavorative, come artisti o giovani laureati con contratto a progetto. Ancora siamo a queste categorizzazioni volte solo a dividere le persone? è chiaro come in Italia razzismo e omofobia siano larvati anche nella testa di quelli che sbandierano la bandiera rossa.
  • Anonimo 22/05/2012 alle 19:38:20 rispondi
    Mi pare che gli operai ne abbiano raggiunti parecchi di diritti. Le coppie gay nemmeno uno. E gli operai corrono spesso meno rischi di altre figure lavorative, come artisti o giovani laureati con contratto a progetto. Ancora siamo a queste categorizzazioni volte solo a dividere le persone? è chiaro come in Italia razzismo e omofobia siano larvati anche nella testa di quelli che sbandierano la bandiera rossa.
  • Anonimo 28/05/2012 alle 12:08:45 rispondi
    risposta
    a me pare che di diritti ne abbian raggiunto pochi tutti
  • Anonimo 01/08/2012 alle 21:24:04 rispondi
    Aprite le vostre menti!
  • Anonimo 23/08/2012 alle 15:13:02 rispondi
    un calcio nel culo
    Ecco cosa ne guadagneranno gli operai
  • Gibi 23/08/2012 alle 15:14:29 rispondi
    Fornero sia conseguente
    Se apre ai gay (giustamente) sia più lungimirante verso chi non riesce ad arrivare a fine mese
  • Anonimo 23/08/2012 alle 15:44:15 rispondi
    Ma quali diritti!
    Calma, è la solita operazione di distrazione, a quella strega dei gay non gliene frega niente, l'importante è che si parli d'altro!